logo fm 1

  • Home
  • Assistenza
  • Altre strutture
  • Erogazioni FM

Erogazioni Fondazione Mariani

Centro di Neuroftalmologia - Fondazione IRCCS Istituto Neurologico “C. Mondino”, Pavia

Il Centro si rivolge a soggetti in età evolutiva, fra gli 0 e i 18 anni, e si occupa di diagnosi, cura e followup di soggetti con deficit visivo di origine centrale, con malattie rare che comportano deficit visivo e a rischio di danno neurologico. È stata messa a punto una metodologia di valutazione neuroftalmologica, con un approccio multidisciplinare che prevede l’integrazione di competenze neuropsichiatriche infantili e neuroftalmologiche, con lo scopo di fornire un inquadramento diagnostico utile a una presa in carico del bambino atta a migliorare le competenze visive e le restanti funzioni adattive, a sostenere il percorso delle famiglie e infine a migliorare la qualità di vita dei bambini e delle loro famiglie. Nell’ambito del Centro la Fondazione Mariani ha continuato a sostere il progetto “Dalla presa in carico multidisciplinare all’assistenza multidimensionale del bambino con deficit visivo”. Tale progetto vuole far si? che tutte le prestazioni neuroftalmologiche aggiuntive, rispetto ai percorsi diagnostici tradizionali, possano essere garantite e inserite in una prestazione complessa, avvalendosi anche dell’integrazione di altri interventi riabilitativi, socio-sanitari e assistenziali.

Attività 2014
È stato possibile far fronte all’aumentata richiesta assistenziale sia in termini diagnostici che di presa in carico ri-abilitativa. Sono state effettuate oltre 500 valutazioni neurofunzionali visive nei tre regimi assistenziali (ricovero, day hospital, ambulatorio). Per 36 nuovi bambini afferiti al Centro, è stato possibile proporre, sin dal primo accesso, una valutazione multidisciplinare. Tale approccio ha consentito di agevolare le famiglie riducendo il numero di spostamenti e di impostare da subito l’eventuale successivo iter di approfondimento diagnostico/presa in carico ri-abilitativa. È stata ampliata l’attività di valutazione degli aspetti neuropsicologici dei soggetti in età scolare con deficit visivo (504 sedute). L’iter valutativo è stato orientato all’individuazione delle competenze di lettura, scrittura e calcolo, nonché all’analisi del livello cognitivo e delle funzioni cognitive trasversali. Il progetto ha inoltre garantito il prosieguo delle attività di front-office grazie alla presenza di una figura professionale specificatamente dedicata. Il servizio, in cofinanziamento con Regione Lombardia, ha riguardato più di 1000 soggetti e ha contribuito a migliorare la rete di collaborazione tra Ospedale- Famiglie-Strutture territoriali, sanitarie e socio-assistenziali di competenza.

UA-68368477-1