logo fm 1

header pubblicazioni

  • Home
  • Pubblicazioni
  • Altre pubblicazioni

Altre pubblicazioni

CoverLibrettoVisivo NON SOLO OCCHI PER CRESCERE - Vedere, guardare e comprendere
0 - 3 ANNI

A cura di Sabrina Giovanna Signorini e Antonella Luparia
Milano, Fondazione Pierfranco e Luisa Mariani, 2016, pp. 112
in Italiano

I bambini con deficit visivo insegnano che si può interagire con il mondo non solo attraverso gli occhi. Capire insieme ai genitori le specificità dello sviluppo neuropsicomotorio del bambino con disturbo visivo e trovare con loro il modo di accompagnare la sua crescita è lo scopo di questo libretto. Partendo dalle riflessioni e dai dubbi dei genitori abbiamo cercato di fornire spunti pratici su cosa e come fare per vedere, guardare e comprendere il mondo con tutte le modalità sensoriali. Le immagini e i video (disponibili sul sito internet della Fondazione Mariani) così come le parole dei genitori e i gesti dei bambini esemplificano come il reciproco scambio e la condivisione tra la famiglia e i riabilitatori possano aiutare ad affrontare la complessità di questo viaggio e a scoprirne ogni giorno la sua ricchezza.

Per il pdf e i video, vai alla pagina dei download
(Ricorda: per visualizzare il link, devi essere registrato al sito ed effettuare il login)

Paralisi Cerebrali InfantiliPARALISI CEREBRALE INFANTILE - Cosa i genitori vogliono sapere

A cura di Angela Maria Setaro, Ermellina Fedrizzi
Milano, Fondazione Pierfranco e Luisa Mariani, 2016, pp. 80
in Italiano

Questo opuscolo è rivolto ai genitori di bambini cui è stata posta diagnosi di Paralisi Cerebrale (PC). Nasce dall’esigenza di fornire informazioni semplici e affidabili riguardanti la salute, la qualità di vita e le potenzialità di sviluppo dei loro figli. I genitori sono risorse fondamentali e costanti nella vita di ogni bambino, e anche le figure più esperte delle sue caratteristiche, delle sue abilità e dei suoi bisogni. Lo scopo di questa pubblicazione è di sostenere i genitori per permettere loro di operare insieme ai professionisti ad assumere decisioni informate circa i servizi e gli interventi che saranno utili per il bambino e per la famiglia stessa.

Download

COVER Scala Besta SCALA BESTA - Uno strumento per la valutazione funzionale dell'arto superiore nel bambino emiplegico (Manuale + Dvd)

A cura di Ermellina Fedrizzi, Anita Magro, Alessia Marchi et al.
Milano, Fondazione Mariani, 2010, pp. 50
in Italiano

Nel bambino affetto dalla forma emiplegica di Paralisi Cerebrale, il deficit funzionale dell’arto superiore comporta una disabilità cronica che influisce negativamente sulla qualità della vita. La riabilitazione deve iniziare nei primi mesi di vita e mira a favorire l’integrazione della mano paretica nelle attività motorie globali, nel gioco e nelle attività di autonomia che via via il bambino impara. In particolare deve essere superata la tendenza del bambino a usare solo la mano più abile escludendo quella più debole nelle attività spontanee (il cosiddetto learned non-use). Per mettere a punto un progetto riabilitativo che permetta, in età precoce, scelte terapeutiche mirate e, negli anni successivi, la valutazione dei risultati raggiunti è indispensabile disporre di strumenti di valutazione della funzionalità dell’arto superiore. Negli anni ’80 l’assenza di strumenti di questo tipo indusse il gruppo di medici e terapisti del Servizio di Neurologia dello Sviluppo dell’Istituto Neurologico “C. Besta” a elaborare uno strumento specifico. Nacque allora, in particolare dalla collaborazione fra la dr.ssa Ermellina Fedrizzi e la terapista Giovanna Oleari, la prima versione della Scala Besta. Essa era costituita da due gruppi di prove: una prima serie prevedeva la prensione su richiesta di oggetti di dimensioni diverse (dadi) e la valutazione considerava la presenza e il tipo di presa; la seconda serie di prove valutava l’uso spontaneo della mano paretica in attività bimanuali di gioco con materiale standard, adatto a diverse fasce di età. La Scala Besta fu utilizzata dai terapisti dal 1985 in poi. La somministrazione degli items, di durata di circa 30 minuti, veniva abitualmente videoregistrata e il punteggio di codifica assegnato rivedendo il filmato. Negli anni successivi fu usata per due studi longitudinali sull’evoluzione della funzionalità della mano paretica nel bambino emiplegico. Recentemente (2009), arricchita con prove che valutano l’uso spontaneo della mano anche in attività di autonomia della vita quotidiana, è stata lo strumento di elezione per valutare i risultati del Trial con la Constraint Therapy. Il Manuale della Scala Besta, pubblicato dalla Fondazione Mariani, è destinato a clinici della riabilitazione, medici e terapisti, e si configura come un utile ausilio per la definizione del progetto riabilitativo. Esso comprende capitoli di illustrazione della Scala e delle diverse prove, e un DVD che presenta le modalità di somministrazione e di valutazione delle prove in bambini di varie età e gravità del disordine funzionale.

Per richiedere la pubblicazione, clicca Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giocando sito GIOCANDO SI IMPARA  - Proposte ludiche per lo sviluppo delle abilità manuali del bambino emiplegico - Suggerimenti per i genitori (Libro + Dvd)

A cura di Angela Maria Setaro, Francesca Molteni, Alice Corlatti, Antonella Luparia, Stefania Magri, Alessia Marchi, Ermellina Fedrizzi
Milano, Fondazione Pierfranco e Luisa Mariani, 2008, pp. 48
in Italiano

Tutti i bambini, anche i bambini disabili, amano giocare e imparano giocando. Spesso però i bambini con emiplegia tendono a usare poco la mano paretica nel gioco e nelle attività della vita quotidiana. Questo problema non può essere risolto soltanto nell’ambito della seduta di riabilitazione, ma deve essere affrontato in collaborazione con la famiglia. È indispensabile allora ricercare e costruire con i familiari una relazione positiva, improntata al rispetto reciproco e alla condivisione di obiettivi e strategie, mossi dalla stessa motivazione: volere il meglio per il bambino. Lo scopo di questo libro è di suggerire ai genitori giochi, attività ed esperienze di vita quotidiana orientati all’evoluzione di abilità e competenze e all’incremento dell’autonomia del bambino con emiplegia. Il testo è corredato di un DVD esplicativo, realizzato con filmati relativi a molte delle attività proposte. Ciò facilita la comprensione e l’applicazione dei contenuti, sebbene ogni suggerimento debba essere adattato alla situazione specifica del singolo bambino. Riconoscendo alle famiglie la profonda conoscenza del proprio figlio e il fondamentale ruolo di promotrici del suo sviluppo, si pongono le giuste basi per una riabilitazione più efficace.

Download

sillabe SILLABE AL COMPUTER. Un software per le difficoltà iniziali di lettura (CD con guida all’uso)

A cura di Daniela Sarti, Angela D’Angelo, Maria Teresa Massari, Giulia Monteleone e Giovanna Zardini
in Italiano

È ora disponibile la versione completa di Sillabe al Computer. Il programma informatico si ispira al metodo sillabico-ortografico per l’avvio alla lettura e il superamento delle difficoltà di lettura in uso presso il Servizio per i Disordini del Linguaggio e dell’Apprendimento della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico “C.Besta” di Milano. Il software propone le prime unità didattiche, con gli elementi di base del processo di alfabetizzazione. Attraverso giochi di vario tipo vengono presentate le vocali, i dittonghi e tutte le sillabe dirette – composte da una consonante e da una vocale; si prosegue con la formazione e la lettura di parole e semplici frasi costruite con le vocali e le sillabe dirette acquisite. L’obiettivo è quello di favorire lo sviluppo di competenze morfosintattiche e lessicali, orali e scritte. Questo programma è particolarmente indicato per bambini con disturbi del linguaggio attuali o pregressi, o con ritardo mentale di entità media o grave, oppure con difficoltà di organizzazione spaziale, o anche nei casi di svantaggio socioculturale. Non richiedendo l’uso della tastiera, il software è inoltre indicato per bambini con disabilità motorie, e può essere utilizzato da insegnanti, logopedisti, pedagogisti, eventualmente in collaborazione con i genitori.

Per richiedere la pubblicazione, clicca Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

dvdprotocollo PROTOCOLLO DI VIDEOREGISTRAZIONE DEL BAMBINO CON PARALISI CEREBRALE IN ETA PRESCOLARE (DVD+Quaderno)

A cura del GIPCI - Gruppo Italiano Paralisi Cerebrale Infantile
Milano, Fondazione Mariani ONLUS, 2007
II edizione

A distanza di dieci anni dalla messa a punto e dalla precedente pubblicazione in VHS (Assisi, Fondazione Mariani - GIPCI, 1997), il Protocollo di videoregistrazione del bambino con paralisi cerebrale in età prescolare viene oggi riproposto in DVD. La sua utilità per la definizione della diagnosi funzionale, per la stesura del programma terapeutico e per la verifica periodica dei risultati del trattamento è stata confermata in questo arco temporale in molteplici ambiti applicativi e di studio: nei Centri aderenti al GIPCI, per la discussione e il confronto sugli indirizzi terapeutici dei singoli casi, e come strumento didattico nei Corsi di Laurea per Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva. I singoli protocolli di valutazione approntati per ciascuna funzione adattiva costituiscono una chiave di analisi e di lettura dei dati raccolti con la videoregistrazione dei casi clinici e sono funzionali non solo all’elaborazione dei progetti terapeutici e alla verifica dei cambiamenti nel corso dell’iter riabilitativo, ma anche, in generale, alla formazione e al confronto fra gli operatori. È infatti nel contesto di una costante autoverifica del proprio lavoro e di una serie di discussioni e riscontri all’interno del gruppo che il Protocollo di videoregistrazione esplica le maggiori potenzialità.

Per richiedere la pubblicazione, clicca Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cosa vede cover COSA VEDE IL MIO BAMBINO – Consigli per lo sviluppo delle capacità visive nel primo anno di vita

 A cura di Eugenio Mercuri, Giovanni Cioni ed Elisa Fazzi
Fondazione Pierfranco e Luisa Mariani, Milano, 2005, pp. 44
Per richiedere la pubblicazione, clicca Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Download

UA-68368477-1