Atrofia Muscolare Spinale: risultati promettenti per la terapia con Risdiplam - Fondazione Mariani
/ Assistenza

Atrofia Muscolare Spinale: risultati promettenti per la terapia con Risdiplam

L’atrofia muscolare spinale 5q (SMA 5q) è una grave patologia neuromuscolare, che rappresenta la prima causa di morte per patologia genetica in età pediatrica. Nella forma più grave, la SMA tipo 1, l’esordio è entro i 6 mesi di vita e i bambini presentano una sostanziale assenza di acquisizioni motorie, con decesso per insufficienza respiratoria entro i 2 anni di età. La malattia è dovuta alla progressiva degenerazione dei motoneuroni spinali e bulbari, causata dalla delezione del gene SMN1 e dalla conseguente assenza della proteina SMN (Survival Motor Neuron).

Il team della sezione Disordini dello Sviluppo Motorio dell’Istituto Besta di Milano, SC Neuropsichiatria Infantile II, e del Centro Fondazione Mariani per le Disabilità Complesse, con il coordinamento del dr. Riccardo Masson, ha svolto un ruolo centrale nella sperimentazione clinica della terapia farmacologica innovativa Risdiplam, specifica per la SMA.

Spiega il dr. Masson: «Risdiplam viene somministrato per via orale e agisce modificando lo splicing del pre-mRNA del gene SMN2, parologo del gene affetto SMN1, consentendo la produzione della proteina SMN nelle cellule bersaglio. Lo studio internazionale multicentrico Firefish ha indagato la sicurezza e l’efficacia di Risdiplam in bambini di età compresa tra 1 e 7 mesi affetti da SMA tipo 1. I risultati dopo 24 mesi di trattamento con Risdiplam sono stati recentemente pubblicati sulla rivista Lancet Neurology.

Dei 41 neonati arruolati nella parte 2 dello studio, 38 erano vivi e liberi da ventilazione invasiva. 18 bambini (44%) erano in grado di stare seduti senza supporto per almeno 30 secondi. L’evento avverso più frequente è stata l’infezione delle vie aeree superiori (54%), correlabile alla patologia di base. Nel complesso, la terapia con Risdiplam ha portato a una elevata sopravvivenza e a progressivi miglioramenti della funzione motoria, a fronte di un buon profilo di sicurezza. Lo studio in aperto sui pazienti in trattamento fornirà ulteriori informazioni sull’effetto a lungo termine del farmaco».

Grazie ai risultati dello studio Firefish, il farmaco Risdiplam è stato approvato da AIFA in febbraio 2022 ed è attualmente disponibile in Italia per i pazienti affetti da SMA.

Si ringrazia il dr. Riccardo Masson della Fondazione IRCCS Istituto Besta per il contributo.

Vai al paper

Altre notizie

Nuovo sistema di remote monitoring per i piccoli pazienti del Besta
17.01

2023

Assistenza

Leggi
Vela Speciale: varata la nuova barca “Furibonda-FM”
15.06

2022

Assistenza

Leggi
Open Day, Open Sail, si torna a veleggiare
16.05

2022

Assistenza

Leggi