Missione in Malawi e Mozambico per “FM-DREAM” - Fondazione Mariani
/ Formazione

Missione in Malawi e Mozambico per “FM-DREAM”

«In questi giorni abbiamo capito tanto, diamo cure ma anche dignità ai malati di epilessia. La formazione ricevuta e il lavoro fianco a fianco – con gli specialisti ndr – ci ha aperto gli occhi e oggi abbiamo un modo nuovo di vedere questi malati». È con queste parole che Joao, clinico responsabile del centro DREAM di Mangunde (Mozambico), ha commentato l’esperienza formativa nell’ambito del Programma Epilessia “FM-DREAM” supportato da Fondazione Mariani e realizzato in collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio, la Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Besta e la Società Italiana di Neurologia.

Di recente si è infatti conclusa una nuova missione del programma, che dal 2020 opera in Malawi e Repubblica Centrafricana e ora anche in Mozambico. L’obiettivo è sviluppare una neurologia di eccellenza e sostenibile attraverso la formazione di clinical officer africani con metodi innovativi e generativi, così da creare accesso alle cure neurologiche in luoghi dove non ci sono specialisti. Oltre all’indispensabile formazione in presenza in loco, il programma si avvale di attività da remoto grazie alla piattaforma di teleneurologia della Global Health Telemedicine. Fondamentali gli accordi coi governi africani secondo le direttive del WHO – Intersectoral Global Action Plan 2022-2031.

Quest’ultima missione, che ha interessato i centri DREAM in Malawi e Mozambico, si è articolata in 4 fasi in diverse aree dei due paesie ha permesso di formare 82 operatori sanitari locali. La docenza della parte clinica è stata curata da due neurologi, quella sull’esecuzione degli elettroencefalogrammi (EEG) da un tecnico EEG. L’attività formativa clinica ha previsto le visite dei pazienti assieme ai clinici dei centri come formazione sul campo, un lavoro prezioso fatto non solo di trasmissione di conoscenze ma soprattutto di condivisione per cambiare la cultura della malattia: dalla discriminazione – è ancora drammatico e pervasivo il tema dello stigma – alla comprensione.

Spiega il dr. Massimo Leone del Besta, coordinatore del progetto: «Ad oggi grazie al programma sono 260 gli operatori sanitari formati in loco, più di 2.000 i malati regolarmente seguiti per epilessia, minori e bambini in larga parte, oltre 3.000 i teleconsulti neurologici erogati, più di 1.000 gli EEG trasmessi dall’Africa agli specialisti in Italia. La formazione continua, l’approvvigionamento dei farmaci, l’introduzione di tecnologie innovative stanno producendo effetti crescenti e tangibili in quei paesi e concretizzano alcuni cruciali obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) dell’Agenda 2030 dell’ONU».

Approfondisci

Altre notizie

Disordini del neurosviluppo, torna il FAD
15.03

2024

Formazione

Leggi
SNE e Malattie metaboliche ereditarie, il Workshop
15.03

2024

Formazione

Leggi
Malattie metaboliche ereditarie, Workshop online sullo SNE
15.02

2024

Formazione

Leggi