Formazione

In anteprima un abstract dal Corso di Neuroriabilitazione

Presentiamo in anteprima l’abstract dell’intervento della dr.ssa Ermellina Fedrizzi, direttore del Corso “Lo sviluppo dell’organizzazione funzionale del cervello in età evolutiva: nuove conoscenze e implicazioni riabilitative”. Il Corso si svolgerà dal 17 al 19 novembre 2021 in modalità ibrida, online e a Padova, nella sala congressi dell’Hotel Sheraton. Le iscrizioni sono aperte sul sito della Fondazione.

————————————————–

I progetti di ricerca sulla riabilitazione del bambino con forme bilaterali di PC:
A.M.I.R.A (0-2 anni) e A.MO.GIOCO (2-6 anni)

I progetti che verranno esposti rappresentano l’evoluzione del percorso del GIPCI, che nel Corso di Neuroriabilitazione del 2017 a Napoli espose gli obiettivi del gruppo, e cioè la necessità di sistematizzare e validare l’approccio riabilitativo al bambino con forme bilaterali di PC e di precisarne la cornice di riferimento teorico (conceptual framework). In particolare, l’esigenza comune ai medici e terapisti operanti nei 27 Centri GIPCI distribuiti sul territorio nazionale era il trasferimento dei modelli teorici di sviluppo delle funzioni adattive (motorie, cognitive, visive comunicative, ecc.) derivati dalle Neuroscienze nella prassi terapeutica. Nel corso di 2 anni di studio, con revisione della letteratura e discussioni approfondite, vennero individuate come “strutture di riferimento teorico” le teorie sistemiche di sviluppo del SN, che considerano lo sviluppo come prodotto dall’interazione fra organismo e ambiente.

La prassi terapeutica che il GIPCI ha condiviso fa riferimento a due modelli sistemici di sviluppo e apprendimento cognitivo-motorio, entrambi illustrati in modo esteso nel precedente Corso GIPCI (vedi Atti Ed. Franco Angeli):

  • il modello cognitivista di Motor Learning sec. l’Information processing
  • il modello sec. le teorie dei Developmental Systems

La prassi riabilitativa basata sul modello cognitivista di sviluppo e apprendimento (Motor Learning Model) è stata definita Apprendimento Motorio nel gioco (A.MO.GIOCO) ed è stata definita ed elaborata dalla dr.ssa Fedrizzi e dai medici e terapisti della U.O. di Neurologia dello Sviluppo dell’IRCCS Besta nel 1985.

La prassi terapeutica basata sul modello delle teorie dei Developmental Systems è stata elaborata dalla dr.ssa Angela Setaro e dal gruppo GIPCI di Brescia, che si sono riferiti anche all’approccio di Riabilitazione ecologica di M.M. Pierro, uno dei fondatori del GIPCI. Questa prassi è stata definita Approccio Multidimensionale Integrato alla RiAbilitazione (A.M.I.R.A ).

Entrambi i progetti di ricerca sono stati messi a punto negli anni 2018-2019 e hanno ottenuto l’approvazione dei Comitati Etici dei Centri coinvolti. Purtroppo la pandemia ha impedito l’avvio della sperimentazione nel 2020, che è invece iniziata recentemente con il reclutamento di qualche caso e che speriamo possa proseguire nei prossimi mesi. Vengono quindi presentati i protocolli dei 2 progetti e il complesso lavoro condotto dai terapisti dei Centri, coinvolti per sistematizzare le modalità di intervento riabilitativo in relazione alle fasce di età e alla gravità della compromissione funzionale delle funzioni adattive (GMCS, MACS, VFCS).

Altre notizie su Formazione

Inaugurato il primo Centro Epilessia del Malawi
15.11

2021

Notizie FM

Leggi